domenica 17 luglio 2011

Onnipresenza !

Onnipresenza !

La lettera di oggi 17 luglio 2011 del presidente Napolitano al Sole 24 Ore, è davvero l’ultima goccia, una ciliegina insomma. Il Sig. presidente dall’inizio del suo mandato, appare quotidianamente in Tv, chiosando su tutto, permettendosi molto di più di ciò che la buona creanza consiglierebbe e che le sue prerogative prevedono. E così, egli non rappresenta solo lo Stato, ma fa di tutto per dirigerlo lo Stato… secondo la sua volontà, interferendo sui lavori parlamentari, consigliando modifiche legislative, proponendo provvedimenti, bocciando disegni di legge prima ancora che siano scritti, forzando la mano delle opposizioni, condizionando i tal modo i cittadini con le sue opinioni strombazzate dai quotidiani di regime,  ecc. ecc.
Da oggi però, diventa anche redattore della carta stampata, esprimendo il suo apprezzamento per il metodo che il giornale suggerisce, e per il contributo che offre. Da domani ci aspettiamo che scriva contrariato per altri articoli meno validi e via di questo passo, alla ricerca si sempre nuovi spazi.
Il fatto è che il “sistema Italia”, prevede che il Parlamento ed il Governo regolarmente eletti, lavorino senza condizionamenti in piena libertà, senza lo spauracchio di un’opinione pubblica aizzata da un potere dello Stato, contro altri poteri !


Già che ci sono inoltre, desidero affermare che trovo di estrema arroganza e  maleducazione l’abitudine presidenziale di utilizzare le visite all’estero, per pontificare sulla politica interna italiana, anzi, viene il dubbio che la presidenza della repubblica metta in agenda una serie di impegni all’estero proprio per avere questa possibilità, per rendere note le sue dissertazioni sugli argomenti del momento, sicuro dell’attenzione mediatica.
Mai una volta infatti, che il presidente Napolitano rifiuti una domanda sulla politica nazionale rilanciando al giornalista una motivazione inerente alla visita che sta compiendo, …anzi !

Di fronte a questo arrivismo, ci poniamo una semplice domanda : i sudditi di Sua Maestà la Regina Elisabetta, potrebbero mai sopportare una così giornaliera intrusione della loro Sovrana in ogni attività, discorso e argomento di politica nazionale ? Non credo proprio.

Alberto Conterio - 17.07.2011

Nessun commento: