martedì 30 giugno 2009

La gran cassa del regime, ...corre ai ripari !

La gran cassa del regime repubblicano impersonata nel bene, ma soprattutto nel male dal quotidiano “La Repubblica” di Ezio Mauro corre ai ripari…
Berlusconi infatti regge benissimo l’urto portato dal quotidiano romano a colpi di prostitute. L’idea “repubblicana” (in generale) di questi giorni appare sfocata ed in difficoltà. Gli esempi non sono pochi, l’accanimento terapeutico a sostenere la nostra repubblica senza rispetto da parte dell’ammirevole Napolitano, sono una inezia al confronto della neo repubblica del Nepal… in procinto di una guerra civile.
La repubblica Islamica dell’Iran nel caos, e i più recenti fatti nella repubblica dell’Honduras poi, danno una cattiva immagine. Spetta a questi giornalai quindi metterci una pezza, per distrarci la mente, per non farci riflettere, …o più semplicemente per ingannarci e basta.
L’argomento di queste menti malate ed invidiose di mestiere, è sempre lo stesso e senza fantasia : “i costi della la Monarchia”.
La Regina Elisabetta poi si presta benissimo all’insulto, …nessun rischio quindi d’essere contraddetti, in quanto dall’alto della Sua Maestà, mai si abbasserebbe a ribattere, a rispondere, a spiegare a simili “poveretti”.
Ella risponda al suo Popolo per fortuna, che la sua sovrana se la tiene ben stretta, con punte di popolarità che superano costantemente il 65 - 70 % ! E a quanto sappiamo, non è un caso isolato nel mondo.

"L'attuale appannaggio non copre nemmeno le spese correnti"
Da anni Elisabetta II è costretta a mettere mano ai "risparmi"
Buckingham Palace è al verde e la Regina chiede l'aumento
dal nostro corrispondente ENRICO FRANCESCHINI…”
titola la testata…

E’ davvero un peccato vedere profuso tanto prezioso tempo nel divulgare con astuzia machiavellica delle curiosità tanto inutili quanto risapute cercando di farle apparire scandalose. Esse al contrario, possono insegnarci tanto…
Ma veniamo al contenuti dell’articolo, che è possibile leggere al seguente link http://www.repubblica.it/2009/06/sezioni/esteri/regina-aumento/regina-aumento/regina-aumento.html

Esso rivela quanto ingenuo o più verisimilmente, quanto in malafede sia il Sig. Franceschini Enrico nello scrivere ciò che ha pubblicato con l’intento palese di farci indignare…

Veniamo a sapere infatti che SM la Regina Elisabetta II chiede un aumento di stipendio dopo che l’ultimo Le è stato accordato 20 anni fa ! …forse il Sig. Franceschini non sa che il nostro Presidente Napolitano ed il Suo entourage ricevono aumenti annuali ? Crisi o non crisi, vacche grasse, o vacche magre come quest’anno.
E’ vero però, che Napoletano non vive in un castello, ma è anche vero che il palazzo del Quirinale fa apparire Buckingham Palace una stamberga improponibile ai nostri standard di Arte e Cultura.
Ed infatti il nostro Giorgio nazionale, all’erario non costa “solo” 45 milioni di Euro, ma qualcosa più di 230 milioni di Euro. Vale a dire 5 volte tanto !!!

Inutile dire che anche in Italia, quella repubblicana il Capo dello Stato può vantare qualche residenza estiva, …Castelporziano e Villa Rosebery. Chi è stato in visita a Balmoral in Scozia e conosce le residenze italiane su citate, può dare un giudizio dopo aver fatto il confronto… Assicuriamo che anche in questo caso, non è una magra figura quella che facciamo. Anzi !

Ma questi soldi - torna a ribadire il Sig. Franceschini - non bastano più per pagare i 298 dipendenti”. Questa “poverina” (la Regina) deve mettere i soldi mancanti, di tasca propria !!!

Ora tutto si spiega.
Ecco perché gli Inglesi vogliono tanto bene alla loro Regina. In Italia dove lo troviamo un fesso, che paga di tasca propria il segretario ?

Scommetto che, se questi “sudditi” conoscessero l’italiano per capire quanto scritto dal Sig. Franceschini, si farebbero prendere alla svelta dalla vergogna e dal loro proverbiale orgoglio britannico, e ripianerebbero di persona il “buco” della povera Regina dovuto all’intransigenza di un Governo - quello britannico - che nel frattempo si fa rimborsare dall’erario anche il costo delle borse di polietilene per i suoi funzionari meno “corretti”.
Ci chiediamo inoltre con curiosità se un Inglese può sopportare l’onta d’avere una Sovrana servita “solo” da 298 persone quando il Presidente italiano ha alle sue dipendenze oltre 900 persone (sicurezza esclusa).
Solo i Corazzieri sono circa 160. Quel mentecatto di SM il Re Umberto I di Savoia che li istituì sul finire del 1800 ne aveva appena 100 !

Certo al Quirinale come dice il Sig. franceschini con sarcasmo, non abbiamo ciambellani, valletti e palafrenieri, ma senza saper contare, possiamo confermare la presenza di stallieri, e di maggiordomi in quantità sufficiente.
Portaborse e frotte di lacchè ereditari poi, fanno rimpiangere l’invadenza delle zanzare !
Chiudiamo divertiti questa denuncia sui “costi della Monarchia” usando le stesse parole del Sig. Franceschini : “perché il contribuente ha altro a cui pensare” …soprattutto quello italiano e repubblicano aggiungiamo noi !

L’intento del Sig. Franceschini di farci indignare però è andato a buon segno… Ci siamo indignati infatti, …nei confronti di questa repubblica di Presidenti spendaccioni.

30.06.2009 - Alberto Conterio

Pubblicato anche su : Politicamentecorretto.it

Nessun commento: