lunedì 6 giugno 2011

Nuovo fuoco dalle vecchie ceneri !

Nuovo fuoco dalle vecchie ceneri !

Desidero aprire questa “fotografia” odierna, citando alcune strofe di un poema contenuto in un romanzo fantastico di Tolkien, che recitano : “…non tutto è oro quel che luccica, ne gli erranti son perduti. Dalle ceneri un fuoco rinascerà…”.
Traducendo in semplici parole, condensando il pensiero che intendo trasmettere ai miei lettori, si può affermare che l’oro promesso dalle attuali istituzioni repubblicane si è rivelato falso, uno specchietto per le allodole insomma, che gli erranti, cioè coloro che errano per questa nostra società senza riconoscerla, liquidati con l’aggettivo di “sparuti gruppuscoli monarchici” sono tutt’altro che perduti ma presenti e combattivi.
Fiasco della repubblica, e combattività dei monarchici italiani quindi, fanno ben sperare che in un futuro più o meno prossimo, portino a riattizzare una bella e vigorosa fiamma dalle ceneri di questa società tramortita e lobotizzata dagli inganni.
Le premesse ci sono tutte, superando anche le nostre più rosee e ardite previsioni, che pubblicammo con il titolo di “Primavera di speranza”in apertura dell’Araldo di Biella di gennaio come buon auspicio per l’anno 2011.


Così infatti, giovedì 2 giugno a Roma - …proprio il 2 giugno - si sono incontrati i principali rappresentanti dell’associazionismo e dei movimenti politici monarchici italiani. Duplice il loro scopo, e duplice in risultato portato all’incasso, con successo e soddisfazione : uno, presenziare alla parata militare sventolando la bandiera italiana, la bandiera del Risorgimento simbolo dell’unità della nostra Patria; due, gettare le basi per organizzare un movimento coeso con il quale proporre al popolo italiano un’alternativa valida fondata sui valori della nostra tradizione. Valori che gli italiani hanno dimostrato di valutare ancora positivamente dopo anni di assenza nostra dalle “vetrine” della politica e della società che conta.
E’ giusto a questo punto ricordare a chi avesse perso la notizia – peraltro non pubblicizzata dai media nazionali – che a fine aprile un sondaggio di opinione proposto da Sky, ha evidenziato come il 32 % circa degli intervistati, vedrebbe con favore il ritorno della monarchia nel nostro Paese !
Questi dati, in un contesto di forte e fortissima astensione al voto degli ultimi anni, ci inducono a ben sperare per il futuro.
La nostra moneta, sono i simboli che possiamo mettere in campo per attirare l’attenzione e quindi l’interesse sulla nostra causa : La figura senza macchia di un leader non coinvolto in tangentopoli e nel successivo ventennio di disfacimento politico, economico e sociale, Alfredo Covelli, e il valore della tradizione per eccellenza espresso dal simbolo di “Stella e Corona”!

Nelle mani nostre di italiani e di monarchici il futuro della nostra Patria. Se necessario tutti dobbiamo essere disposti ad un passo indietro perché la causa ne possa fare uno avanti per tutti noi !
Ad ottobre la costituente monarchica ? Bene allora ad ottobre faremo vedere di cosa sono capaci gli “ultimi quattro gatti” degli “sparuti gruppuscoli monarchici”.
Personalmente non voglio mancare, perché sarà importante portare in quella sede tutti contributi validi ad evidenziare i molti punti che ci uniscono, a redigere un programma di lavoro comune, a delineare un’organizzazione politica nazionale, a valutare oggettivamente gli obiettivi per un risultato futuro tangibile.

Mi sono sempre chiesto cosa mai potrò lasciare ai miei figli perché possano ricordarmi quando non sarò più; ora l’ho compreso, sarà il mio piccolo e forse insignificante contributo perché questa costituente monarchica possa restituire all’Italia la sua dignità, e al popolo italiano, una reale possibilità di sviluppo futuro !

Ringrazio l’amico Massimo Mallucci nostro Segretario Nazionale per il suo insostituibile lavoro in favore di questo primo importantissimo passo e a tutti gli altri amici, …auguro buon lavoro !

06.06.2011 - Alberto Conterio

Nessun commento: